la_battaglia_san_martino_solferinoIl saggio, inserito nella monumentale opera diretta da Costantino Cipolla in occasione del centocinquantesimo anniversario della battaglia, va ad indagare e ricostruire, con materiale in molta parte inedito, l’organizzazione e la vita negli eserciti che si scontrarono a San Martino e Solferino. Si parte così con una prima analisi dei tre eserciti tra riforme, tradizione ed armate fantasma, ovvero quelle forze che, come le truppe del duca di Modena,  furono disciolte dopo le vicende belliche.: Viene poi descritto l’arruolamento, tra entusiasmo e vita di camerata, la vestizione e addestramento, il regolamento e senso pratico di quei soldati. Sono poi ricostruiti i movimenti dell’armata in territorio nemico, la vita nell’accampamento, la preparazione alla battaglia, lo scontro, le sensazioni di chi era nella mischia ed il dopo, con il recupero di morti e feriti, con tante piccole storia quotidiane, come quelle del soldato Jean Baptiste Dubois che, arrivato a Brescia con Napoleone III, a Brescia rimarrà, aprendo poi un negozio di ottica.

Contattami

Non leggibile? Rigenera captcha txt